martedì 21 giugno 2011

Confidenze vacanziere

Va bene , le pagelle sono ritirate, io non lavoro in quanto ho tre figli e loro dipendono da me, non avendo aiuti esterni.Quindi le mie vacanze dovrebbero coincidere con quelle dei miei figli.Direte: " Beata te",ma vi sbagliate di grosso. Chi è mamma vive questo periodo in modo molto strano: da una parte i ritmi rallentano è vero, ma dall'altra avendo i pargoli a casa 24 ore su 24 diventa un concentrato di  movimento, doveri e stress, tra le quattro mura di casa.Una madre casalinga, vive le vacanze come tutti gli altri, cioè quando si parte per andare ovunque sia,pur che non sia vicino a casa meno di 200 km!
E voi come le concepite le vacanze? Tanti confondono l'inizio dell'estate come l'inizio di una vacanza che durerà fino a settembre,ma sappiamo bene tutti, che non è così.E poi, quelli ( e sono purtroppo tanti),non possono andare da nessuna parte, o per motivi finanziari o per motivi di salute.E quelli che invece come vacanza , intendono la visita ai parenti lontani? Che tante volte,invece di vacanza,si rivela uno stress causato da frecciatine, invidie, vecchi rancori!Poi ci sono quelle " amiche" ,che gli ultimi giorni di scuola, nell'attesa che i figli escano da scuola,decantano ad alta voce, i posti che andranno a visitare e di che paradiso terrestre li coccolerà per settimane,facendoci sentire delle sfigate.
Insomma in cosa consistono le vacanze estive tanto attese?Dura il tutto una settimana o due e poi?E vero che è meglio di niente,ma cosa ci rimane? La rabbia del ritorno, magari in un posto che non ci piace o ad un lavoro che si detesta...Direte,ma come sei negativa! E un ragionamento che faccio con le mie amiche. Abbiamo tratto una conclusione: fare le vacanze, fare dei viaggi,cambiare ambiente e vedere facce nuove, ci aiuta a recuperare energie, a rilassarci e per avere,in più in  là negli anni,dei bei ricordi.Perciò mi sento molto vicina a tutte quelle famiglie, persone sole,anziani,malati, che non possono andare da nessuna parte e staccarsi magari,anche per poco, da una realtà,difficile.Li sono vicina col cuore, perchè l'ho provato e so quanto la gente possa essere insensibile e cattiva, anche senza motivo,verso chi ha dei probblemi e magari per dignità non va in giro facendo la vittima.

9 commenti:

  1. Giustissimo!!!!
    Quanti decantano le vacanze solo per farti sapere dove sono stati o dove andranno e tu...invece caso mai non te lo puoi permettere per un'infinità di motivi!!!
    La dignità di una persona sta anche in questo...non vergognarsi se non ci si può permettere le ferie e ammetterlo senza problemi, chi invece dice a i quattro venti che andrà chissà dove e solo per farlo sapere beh...è povero dentro, la sua anima e arida e insensibile e potranno avere soldi su soldi queste persone e permettersi mille vacanze all'anno ma rimangono persone misere.
    Baci Tesorino.
    Morena

    RispondiElimina
  2. quanta ragione mia cara amica.... e quanta amarezza nel pensare che non tutti possono godere dopo un anno di fatiche di qualche giorno piu' leggero! Sembra un'opzione per pochi ed e' assolutamente ingiusto che non sia per tutti cosi' anche se i motivi sono diversi....mi affianco a te e sostengo il tuo pensiero...come sempre !
    un bacio
    Susanna

    RispondiElimina
  3. Le mie vacanze coincidono con la fine delle giornate lavorative, che io rimanga a casa o che vada al mare, per me la vacanza inizia, quando finisce lo stress di orari prestabiliti e doveri assoluti.
    Quest'anno sono fortunata e credo andrò al mare almeno una settimana, in una terra che io amo più della mia, la Toscana. Ma la cosa importante e poter rimanere col mio compagno senza l'incubo degli orari.
    Ciao Erika

    RispondiElimina
  4. Cara Natasha, da noi in Olanda la scuola non é ancora terminata, finirá il 1 luglio, e durerá per sei settimane poi tutto rincomincia.
    Da un po'di anni ( 5 ) non sono piú andata in vacanza, essere mamma sola porta poche entrate ed i soldi per le vacanze non ci sono. Cmq non vedo l'ora che mia figlia Nikita non andrá piú a scuola perché anche se il mio lavoro continua ( lavoro a casa) non abbiamo orari prestabiliti dalla scuola e quindi possiamo "rilassarci" non dovendo mettere la sveglia, potendo andare al mare una giornata se c'é bel tempo ecc ecc. Lo stres che peró comporta le vecanze delle scuole é che tuuti vanno in vacanza e noi no, quindi ti senti obbligata a fare delle gite andando da qualche parte ed anche queste costano abbastanza. Secondo me la vera vacanza per un genitore o di una mamma é quella di andare in un posto dove A) i figli stanno bene e si divertono, B) dove non devi pulire la casa o fare la spesa e pensare a cosa bisogna cucinare ecc ecc. Ciao Baci Barbara.

    RispondiElimina
  5. L'ultima volta che ho fatto una vera vacanza di 15 giorni è stato nel 2004...poi ho avuto la suocera con l'alzheimer e poi la casa e motivi vari...e quindi solo qualche giorno qua e là,l'ultimo weeken lungo ben 5 giorni nel 2009 e quindi mi piacerebbe davvero fare una vacanza,ma pensando a chi ha ancora più problemi...mi fa sentire fortunata anche senza vacanze
    Buon inizio d'estate
    Mari

    RispondiElimina
  6. Mia cara,..io invece passerò le mie vacanze su una zattera magica.. lasciandomi trasportare dalle onde del mare e da quelle dei miei pensieri e forse anche da qualche sogno ardimentoso; con la mia zattera conto di vivere qualche emozione.., conto di raccogliere in mare quanti più "naufraghi della vita"..possibile..per formare la mia "corte dei miracoli .. marinara" e con essa ..approdando ad un robusto scoglio in grado di ospitarci.. formerei il primo stato indipendente del sorriso, una cuccagna esagerata di abbondante gentilezza, cortesia e altruismo...poi dichiarerei simbolicamente guerra al mondo intero con lo scopo di conquistare i cuori di tutti per lasciarli liberi di sognare un mondo giusto e a misura d'uomo..liberi di ricostruirselo a propria misura e misura di tutti.., ...dopo il più plateale e starordinario fallimento mondiale di tutte le organizzazioni, stituzioni pubbliche o religiose che hanno malevolmente interpretato il messaggio Divino e la vocazione dell'uomo.

    A questo punto per dare diventare ricco, anzi ricchissimo sarei disposto a noleggiare ad altri la mia zattera magica.

    Costo del noleggio ? :..soltanto un sorriso ..ma dal più profondo del proprio cuore !!

    RispondiElimina
  7. Ciao Nat, voglio anch'io lasciare il commento,
    è la società d'oggi che è solo APPARIRE, ma poi nell'animo sono vuoti!!
    Un abbraccio.
    Terry

    RispondiElimina
  8. ciao!
    intanto grazie per essere passata dal mio blog!
    per me andare in vacanza significa aver risolto gran parte dei problemi che ho in questo momento. Descriverli tutti sarebbe troppo lungo .. diciamo che il lavoro è il principale.. attualmente sono in graduatoria in diversi concorsi pubblici e faccio supplenze nelle scuole materne.. ma fra una settimana gli asili chiudono quindi mi aspetta un'estate senza stipendio e l'incognita del prossimo anno. Viste le poche garanzie che noi supplenti abbiamo più che andare in vacanza ho cominciato ad andare in giro a cercare lavoro!
    difficile spiegare quello che ho passato in poche righe.. ma spero di andare presto anche io in vacaza... da tutti le difficoltà che ho dovuto affrontare!
    a presto!
    francesca!!

    RispondiElimina
  9. Cara Francesca , ti augurodi trovare presto un buon lavoro e di poter stare serena finalmente. Un abbraccio

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Pin It button on image hover