martedì 28 maggio 2013

Intervista a Luisa ( Lulù) Portinari.

Buongiorno. Oggi facciamo conoscenza con Luisa ( Lulù) Portinari. Delicata creatrice di bijoux, donna intelligente e generosa, ma nello stesso tempo molto tenace.


Intervista fatta da Nikcijevic Natasa.







1- Buongiorno Lulù. Ami creare gioielli raffinati, curati nel dettaglio e unici. Non credi che ci sia troppa concorrenza in questo campo?

Effettivamente nel campo della bigiotteria handmade c’è molta concorrenza, e questo può essere un problema sotto molti aspetti. La cosa fondamentale da fare per evitarla è essenzialmente una: trovare il proprio stile e seguirlo. Avere uno stile particolare fa si che le persone riconoscano al primo sguardo una tua creazione. È un marchio di fabbrica che attira l’attenzione e che distrugge il sistema concorrenziale.

2- Credi che oggi sia possibile inventare qualche cosa che ti possa contraddistinguere dagli altri creativi del bijou?

Se si ha fantasia tutto è possibile. La fantasia è l’ingrediente principale per creare il proprio stile, che è ciò che ti contraddistingue dagli altri creativi del bijoux. Io penso di avere già trovato un mio stile, molto personale, perché unisce la mia passione per la moda a quella per la creazione dei bijoux. La mia abilità nel lavorare con le stoffe si unisce a diverse tecniche di creazione di bigiotteria (come il wire) per dar vita a gioielli e accessori che rispecchiano il mio modo di essere, che sono anche espressione del mio percorso di vita, avendo lavorato per molti anni nel campo della moda.

3- Usi diversi materiali e tecniche. Puoi dirci, qual' è il materiale che ami di più e la tua tecnica preferita?

La mia tecnica preferita rimane il wire, lo trovo elegante e allo stesso tempo particolare. Si adatta a qualsiasi tipo di stile. Per quanto riguarda i materiali non ne ho uno preferito, mi piace lavorare con tutti indistintamente, mi piace abbinarli e armonizzarli in ogni mia creazione. I metalli che uso più spesso sono l’argento e il rame, ai quali ultimamente si è aggiunto anche l’alluminio, mentre i tessuti che utilizzo in gran quantità sono la seta e la pelle. Sono un’amante delle pietre dure, e in ogni mio gioiello sono sempre presenti, spesso unite anche a cordoncini colorati.

4- Sappiamo che i tuoi gioielli hanno partecipato ad una sfilata di moda il 14 Aprile 2013 a Agrate Brianza. Puoi descriverci questo evento?

Questo evento è stato organizzato dal comune di Agrate Brianza per poter mettere in mostra quanto i vari commercianti del paese hanno da offrire. La cosa più bella che ha reso questo evento speciale e unico,è che a sfilare sono state persone comuni: studenti, madri, padri, lavoratori, bambini, e non modelle perfette .Io sono stata contattata tramite la mia parrucchiera che espone le mie creazioni. Mi è stata data l’opportunità di far sfilare i miei gioielli nonostante non sia una commerciante di Agrate perché il mio stile si adattava bene ad alcuni dei vestiti che hanno partecipato alla sfilata.  È stata un’esperienza fantastica, e spero di potervi partecipare anche a settembre. Dopo la buona riuscita della prima sfilata, appunto quella del 14 aprile 2013, si è deciso di fare questo tipo di evento due volte l’anno.


5- Molte creative hanno un sogno nel cassetto, il tuo potrebbe essere quello di designer di moda?


Effettivamente, quello di diventare designer è sempre stato il mio sogno, sin da quando ero piccola. Mi è sempre piaciuto creare vestiti. Quando ero alle scuole medie, durante le lezioni di applicazione tecnica, disegnavo gonne, borse, vestiti, tagliavo le stoffe e, con l’aiuto della mia insegnate, le cucivo e poi le utilizzavo. Ho imparato a lavorare a maglia e uncinetto, in seguito, anche a ricamare. Facevo maglioni, sciarpe, ricamavo pantaloni e le borse che creavo io stessa. È sempre stata la mia passione.
Purtroppo non ho avuto la possibilità di frequentare una scuola di moda a causa dello scetticismo dei miei genitori a riguardo. È anche per questo che, quando ho iniziato a lavorare, sono andata in un negozio di abbigliamento.
Penso di non avere più le capacità adatte per perseguire il mio sogno, e creare gioielli è la cosa che più vi si avvicina.

6- Presti molta attenzione ai vari trand della moda?

Compro spesso giornali di moda per vedere quali sono i trend delle varie stagioni, oltre per cercare spunti o ispirazione per le mie creazioni. Certo è che la moda spesso è esagerata, e quando non incrocia il mio gusto personale tendo a non seguirla,o a modificarla a mio gusto personale e  creare qualcosa di diverso. Stesso ragionamento che seguo quando vedo che qualcosa va troppo di moda. Non mi piace avere o fare cose che hanno o fanno tutti. Amo distinguermi dalla massa. E questo mio discostarmi dalla moda spesso mi ha portato ad anticipare la moda stessa. Mi è capitato un anno di aver fatto una parure collana e orecchini in argento e pon pon di visone e vedere, pochi mesi dopo, una collana del tutto simile su un giornale di moda.
Adesso ho fatto delle bretelle gioiello, anche perché c’è un anticipo delle bretelle su Vogue, staremo a vedere.

7- Sei una donna forte, determinata, ma anche dolce e delicata. Qual'è la cosa che ti rende più serena e felice?

Quello che mi rende felice sono la mia famiglia, in particolare i miei figli. Il supporto che, in particolar modo loro, mi danno mi rende felice. Avere qualcuno che crede in te, in quello che fai è bello ed è molto stimolante, come  anche i commenti che mi lasciano su Facebook o sul blog .Questo mi spinge ad andare avanti, a migliorarmi.

Qui avete i link per poter conoscere meglio Lulù:

Il Blog: http://lunadargentodilulu.blogspot.it/

Pagina Facebook:  https://www.facebook.com/pages/Luna-dArgento-di-Lulu/113694785386336


Vi aspetto il prossimo mercoledì, con una nuova intervista. Niki

7 commenti:

  1. conosco Lulù anche di persona e sottoscrivo è una persona fantastica come fantastiche sono i gioielli che lei crea.

    buona giornata
    Grazia

    RispondiElimina
  2. Bella l'idea di questa intervista ora visito il suo blog buona giornata

    RispondiElimina
  3. bellissime queste creazioni, grazie per il link!simo

    RispondiElimina
  4. Ciao NIky...manca la tua intervista! ;) Un abbraccio. NI

    RispondiElimina
  5. WOOOWWW..... che emozione vedere pubblicata la mia intervista,e vedere i commenti di splendide persone , Grazie mille per questa grande opportunita Natasha..!!

    Un grande abbraccio,
    Lulu.

    RispondiElimina
  6. Con questa intervista ancor più metti in luce il tuo essere Meravigliosa, pochissime persone avrebbero dato spazio alla concorrenza.....
    Sei Grande Natasha e sai quanto bene ti voglio!!!
    Morena

    RispondiElimina
  7. E' un'appuntamento molto interessante quello proposto dalla cara Niki il mercoledì!! Ho letto tutta l'intervista e ho fatto una piccola full immersion nei link di Luisa. Le cose che mi piacciono maggiormente, sono: la collana glicine, il mod. Anemone e la linea etnica. Complimenti a Luisa e un'abbraccio affettuoso alla cara Niki. Emanuela

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Pin It button on image hover