martedì 29 ottobre 2013

Principesse.

Buongiorno amici miei.
Oggi voglio mostrarvi un'altra mia creazione: Una collana.
Questa collana l'ho creata con filo di ottone, perle di fiume e viscosa.


A presto. Niki

martedì 22 ottobre 2013

Rame e resina.

Buongiorno amici miei. Oggi voglio mostrarvi altri orecchini che ho creato in rame e resina, ma di dimensioni diverse.


Dimensioni: circa 6 cm di lunghezza e 2 cm di larghezza.


Dimensioni: lunghezza di 3 cm e larghi 1,5 cm.

A presto. Niki

venerdì 18 ottobre 2013

Sinuosa delicatezza.

Buongiorno amici miei.
Oggi voglio mostrarvi due paia di orecchini che ho creato di recente.


Gli orecchini qui sopra sono in rame martellato e Lapislazzuli.


Gli orecchini qui sopra sono in ottone martellato e lapislazzuli.

La semplicità della lavorazione è compensata dalla forma sinuosa degli orecchini. E superfluo dire che sono molto leggeri, inoltre si abbinano a qualsiasi stagione e abbigliamento.

A presto. Niki

martedì 15 ottobre 2013

Così pura...

Buongiorno amici miei. Oggi voglio mostrarvi un'altra mia creazione. Si tratta di una collana e un braccialetto. Spesso la semplicità per me è sinonimo di delicatezza ed eleganza. Naturalmente è un fatto individuale, di gusti personali.


La collana e il braccialetto sono composti da cotone bianco, filo in argento e perle di fiume. L'effetto di questa parure una volta indossata è fantastico, oltre ad essere molto leggera è di grande affetto.


A presto. Niki





venerdì 11 ottobre 2013

Come Wonder Woman!

Buongiorno amici miei. Prima di presentarvi un'altra mia creazione, vorrei parlarvi di una cosa che mi è capitata ieri sera.
Ieri mia figlia Sonia è andata a casa di una sua amica e verso le sei dovevo andare a prenderla. La giornata era iniziata tranquilla, ho portato i miei figli a scuola, non faceva freddo e il cielo era grigio ma senza pioggia.
Verso le 11 e 30 mio figlio Dennis mi chiama da scuola, perché stava male e allora sono andata a penderlo. Alle 14 mio figlio Stefan è arrivato a casa da scuola.
Verso le 16 e 30 è iniziato a piovere, nulla di che...ma, dopo poco, è iniziato a piovere molto forte, soffiava un vento forte e addirittura sono apparsi i primi fulmini. Da lì a poco si è scatenato l'inferno!
Alle 17 e 30 dovevo andare a prendere mia figlia. Sono uscita di casa e credetemi che non si vedeva nulla. Sono arrivata alla mia macchina ed ero già fradicia. Una volta accesa la macchina e il parabrezza, non riuscivo a vedere niente. Nonostante tutto volevo fare il prima possibile per tornare a casa.
Vicino a casa c'è una rotonda e un sottopasso che si allaga regolarmente e io dovevo passare proprio da lì. Mi credete se vi dico che la mia macchina galleggiava? Sono riuscita con molta fatica e paura a passare il sottopassaggio. Solo dopo ho sentito che dieci minuti dopo che ero passata io, avevano salvato appena in tempo una mamma con una bimba, affinché la macchina non venisse sommersa dall'acqua.
Sono riuscita a prendere mia figlia e ci siamo avviate verso casa, ma a cinquanta metri dal sottopassaggio era tutto allagato e quindi chiuso. I vigili e la protezione civile avevano l'acqua fino alle ginocchia! Ho dovuto fare l'inversione e fare la tangenziale, che manco sapevo dove fosse e dove portasse ( non sono proprio una disinibita al volante... :( ) !!! Ero nel panico totale... Era buio, il tergicristalli non riusciva a tirare via l'acqua e non si vedeva nulla, il  traffico era impazzito e intenso e, come se non bastasse è iniziato a grandinare ! Tutto questo mentre dovevo trovare il modo di tornare a casa... Oltre a tutto questo, i cellulari non funzionavano, ne il mio, ne quello di mia figlia...non c'era rete e quindi non potevo avvisare Stefan e Dennis che erano a casa e chiedergli se avevano notizie di mio marito che doveva tornare dal lavoro da Gallarate ( Lombardia)! Arrivate a Borgomanero, abbiamo dovuto aggirare altre strade allagate e un viaggio che doveva durare dieci minuti, è durato un'ora e mezza!!
Arrivate a casa, non potevo crederci. Credetemi, non ho mai vissuto una cosa del genere in vita mia. E stato terrificante, mi sembrava di vivere in un film  apocalittico. Descriverlo sembra una esagerazione, ma viverlo è davvero pazzesco. Quando ho raccontato a Stefan cosa mi era capitato, mi ha derisa dicendo che una pioggia forte non è cosa così strana e tremenda...poi quando ha visto alcune foto sul web si è reso conto...Mio marito è arrivato a casa tranquillo e anche lui mi ha preso in giro finché non ha visto e sentito anche da altri... si sono spaventati ( dopo) entrambi. Mia figlia è stata in gamba, ma poi le è venuto un forte mal di testa e la nausea.
Questa esperienza non la dimenticherò mai, ma ringrazio dio che è andato tutto bene.


Ora vi faccio vedere un'altra mia creazione che ho portato alla Fiera di Bergamo Creattiva.
Si tratta di orecchini.



Ho voluto fare ancora qualche cosa di nuovo, almeno per me.
Questi orecchini sono in puro rame, dove ho incollato delle stampe vintage molto belle.
Sui primi orecchini, ho applicato delle gocce di perla sintetica, sui secondi orecchini invece ho applicato del pizzo come cornice. Entrambi gli orecchini li ho ricoperti da uno strato sottile di resina trasparente. Nei primi ho inglobato del glitter color argento e negli altri ho inglobato dei cuoricini sintetici.


Qui sotto potete vedere un esempio di quello che è successo ieri sera. Oltre alle bombe d'acqua, la grandine è stata decisamente forte. Io abito in centro e questo è uno dei corsi centrali...



A presto. Niki

martedì 8 ottobre 2013

Antichità - Come creare il verde rame.

Buongiorno amici miei. Oggi voglio mostrarvi una delle mie creazioni inedite che ho portato alla Fiera di Bergamo Creattiva.
Si tratta di un paio di orecchini. In realtà tutto è iniziato come un esperimento, che poi è risultato molto bello e quindi facile da ultimare come creazione.



Era da tempo che volevo ricreare sul rame la sua patina verde rame, ma non riuscivo a trovare una tecnica che non fosse tossica e che fosse fattibile con prodotti il più possibile naturali. Alla fine sono riuscita a trovarla.

Ecco come ho fatto:

Ho tagliato due dischi di rame dallo spessore di 0,4 mm e dal diametro di 4 cm. Ho preso un piatto di plastica e un tovagliolo di carta bello spesso. Ho appoggiato il tovagliolo sul piatto di plastica. Ho versato dell'aceto di vino bianco sul tovagliolo. Ho preso del sale grosso e l'ho versato in abbondanza sopra il tovagliolo imbevuto di aceto, stando attenta a non esagerare con il sale, ma nello stesso tempo di cospargerlo in modo uniforme sul tovagliolo. Ho appoggiato i due dischi di rame sopra il sale.
Dopo circa un'ora si può vedere già la formazione della patina . Io in ogni caso ho aspettato due giorni, da poter così ottenere un colore bello intenso.

N.B.: Durante la prima ora della ossidazione, ho controllato diverse volte i dischi di rame, per essere certa di aver messo la giusta dose di sale. Quando notavo che c'erano macchie troppo grandi di rame non ossidati, aggiungevo un po' di sale fino.

Naturalmente il verde rame che ho ottenuto, dovevo ricoprirlo con qualche cosa, affinché non lasciasse la polverina bluastra sulla pelle. E qui è nato un altro problema: cosa usare? Sul web ci sono diverse tecniche, ma non mi convincevano. Allora ho deciso di usare della resina trasparente e il risultato mi piace moltissimo! Spennellando la resina sulla superficie dei dischi ossidati, ho ottenuto una bella patina trasparente e sottile.

Gli orecchini sembrano un reperto archeologico! ;) Ma nonostante sembrino antichi, sono molto attuali e ho visto che la gente li apprezza molto.

A presto. Niki







lunedì 7 ottobre 2013

Bergamo Creattiva 2013.

Buongiorno a tutti.
Ieri ho partecipato a Bergamo Creattiva come espositrice, con Lara Vella e altre brave autrici e insegnanti del portale http://www.creareinsieme.it/ .
Come ogni Fiera a cui ho partecipato, è stata una bella esperienza, dove oltre a vedere tante belle creazioni e novità, ho imparato qualche cosa di nuovo. Io ho partecipato solo domenica e non vi dico l'afflusso di gente che c'è stato! La fiera di Bergamo è come sempre curata e organizzata molto bene, gli stand presenti erano molto belli e di buon gusto, con tante novità e quell'aria di festa che in questo periodo dell'anno si fa sentire. Nonostante ci fosse moltissima gente, ho notato e sentito da diversi espositori, che si è venduto poco e anche i corsi si sono ridotti. Anche se c'è ancora una parvenza di benessere, è tangibile il fatto che la gente non spende come prima e ristringe il campo ad acquisti strettamente necessari. Molta gente ha comprato solo i materiali che potevano esserle utili per le proprie creazioni, ma nulla più.
Posso ritenermi fortunata, per due motivi: Il primo è quello di aver avuto un'altra volta la conferma che ciò che faccio è inusuale, personale e da vasta scelta. Il secondo motivo è di far parte di un gruppo ( quello di Creare Insieme), dove ci sono autrici professionali e davvero brave.
Insomma, i tempi sono difficili per tutti, ma secondo me non bisogna demordere, ma anzi andare avanti studiando e imparando tecniche nuove, con serietà e tenacia.



Nei prossimi giorni vi mostrerò le mie ultime creazioni.

A presto. Niki
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Pin It button on image hover