sabato 21 dicembre 2013

Buon Natale e Felice Anno Nuovo!

Cari amici, questo è il mio ultimo post del 2013. Un anno che per tutti è stato sicuramente molto impegnativo e difficile. Vorrei augurare a tutti più salute e serenità. Vorrei che le persone non guardassero più solo a se stesse, ma ci fosse più solidarietà e sincerità...e non parlo della solidarietà solo materiale come le donazioni per l'Africa ecc., per l'amor di dio in quella regione ci sonno molti gravi problemi come in tante altre, ma ho sempre pensato che se io nella mia famiglia ho difficoltà a sopravvivere e faccio fatica ad arrivare a fine mese, come posso aiutare gli altri? E così penso che se prima in Italia non si sistemano le cose, non possiamo pensare di risolvere i problemi degli altri. L'unione fa la forza, anche con piccole cose, piccoli gesti sinceri, un passo alla volta, solo così potremo aiutarci gli uni agli altri, per avere un futuro per noi, i nostri figli e i nostri anziani. Non dobbiamo comportarci con rabbia e invidia, come animali feriti.
E finita l'epoca delle apparenze, della vergogna di non avere i vestiti di marca e di non poter andare in vacanza ai tropici, da poter dimostrare agli altri, che noi possiamo! Tutto dovrà ritornare ad un certo equilibrio... e questo comincia da noi, nella nostra testa e nei nostri cuori.
Tutto ha una fine, anche questa pesante crisi finirà e ci sarà un nuovo inizio più positivo per tutti. L'importante è non perdere la speranza, nonostante la disperazione e la sofferenza, il senso di solitudine, la mancanza di molte cose...dobbiamo proteggere sempre, quella esile e delicata fiammella di speranza che c'è in noi.


                                         http://www.pinterest.com/pin/254383078926165260/


Vi lascio con il finale del mio film preferito in assoluto. Chi non lo avesse visto, glielo consiglio con tutto il cuore. Descrive esattamente ciò che volevo scrivervi e ciò che provo.
Da : La vita è meravigliosa


Vi auguro di cuore un Natale sereno con le persone che vi rendono più felici e un 2014 pieno di salute, lavoro, unione famigliare, amici sinceri e rispetto per voi stessi.

A presto. Niki


lunedì 9 dicembre 2013

La crisi c'è, eccome!

Buongiorno amici miei. Ieri ho partecipato al mercatino natalizio di Boca, che si trova a 10 min. di macchina da dove vivo io. Avevo deciso di parteciparvi perché mi erano avanzate delle porcellane e altri oggetti che avevo dipinto anni fa per i mercatini. Era comunque anche un tentativo di guadagnare qualche cosa. Il mercatino è andato decisamente male, ho venduto poco e non sono stata l'unica. Quello che ho visto e saputo che si è venduto maggiormente erano prodotti utili, come cappelli e sciarpe e, prodotti alimentari. Oltre questo fatto, ho anche scoperto che nello stesso giorno c'erano altri due mercatini natalizi nel raggio di dieci Km! E la prima volta che sovrappongono dei mercatini e questo ha comportato un afflusso di gente veramente minimo. Parlando stamattina con delle amiche e conoscenti, ho scoperto che anche gli altri mercatini, oltre che non aver avuto il pubblico atteso, quelle poche persone che c'erano non giravano con sacchetti o pacchi, tutt'altro.
Ho notato tre cose. La prima è che oltre a bancarelle con oggetti artigianali, c'erano diversi banchetti di negozi che conosco molto bene. Un'altra cosa che ho visto che non c'era l'abituale bancarella di cinesi o marocchini. Lo standard dei servizi che c'era nei confronti degli espositori è calato notevolmente.
In conclusione: oltre al gran freddo che ho avuto, nonostante fossi in uno dei pochi posti privilegiati che erano baciati dal sole per un po' d'ore, ho venduto poco, ho avuto la conferma che la crisi c'è e si sente molto. Che la gente compera solo oggetti utili e l'unica cosa futile che sono disposti a comperare è per i propri figli, soprattutto se sono molto piccoli.
Non ho nemmeno percepito una vaga sensazione natalizia, anzi. Non per nulla dicono ( sentito al telegiornale e programmi di sondaggio) che il Piemonte è la regione più depressa, anche se chi non fosse del Piemonte e venisse qui non gli sembrerebbe. Sembra che qui la crisi non sia mai arrivata....in apparenza.

Ora qualche foto delle mie creazioni.













A presto. Niki

lunedì 2 dicembre 2013

Pinko Event

Buongiorno a tutti.
Sapete quando si dice che le cose più belle arrivano quando meno te lo aspetti? A me è capitato giovedì scorso. Mi è arrivata una mail da Marua H. ( famosa PR), dove mi invitava come blogger al Pinko Event, Fashion Cocktail a Trezzano s/n il 30 Novembre. Voi avreste rifiutato? Presi tutti gli accordi, sabato pomeriggio sono partita con macchina fotografica alla mano.
Pinko è uno dei marchi italiani più famosi, che esiste dalla fine degli anni '80, con 800 punti vendita multimarca e ca. 70 boutique monomarca sparsi a livello internazionale.
Nato come un marchio per donne giovani, dagli anni '90 rivolge i propri capi anche ad un pubblico di donne più adulte.
L'evento a cui sono stata invitata è stata un'occasione per scoprire i dettagli della collezione autunno/inverno 2013/2014.
Il nome del negozio è COLORADO di Nicola Fortunato e Luciana Colorado.

Conoscevo già Pinko ed ero molto emozionata di poter prendere parte ad un evento così esclusivo. Già dall'esterno, con le vetrine allestite in modo molto elegante, si poteva intuire che all'interno mi aspettassero sorprese meravigliose.
All'entrata della boutique sono stata accolta dal proprietario Nicola Fortunato, che mi ha fatto un omaggio molto gradito: una collana della Pinko. Per me che creo bijoux è stata davvero una splendida sorpresa.
E bastato un'attimo affinché io mi sentissi parte integrante di quel ambiente così esclusivo e, allo stesso tempo, molto confortevole.
La boutique, squisitamente in stile Pinko, elegante e piena di energia, con i suoi abiti dallo stile ricercato e originale, con combinazioni di materiali e colori diversi, creavano un connubio perfetto. Mi rendo conto che questi abbinamenti possano essere molto rischiosi, ma nella boutique di Colorado ho notato uno stile amalgamato alla perfezione.
Tra i marchi, oltre a Pinko, c'erano anche Moschino, Patrizia Pepe e altri.

Dalla gonna corta a ruota, ai stivali borchiati, dai pantaloni classici, ai pull morbidissimi, per creare outfit adatti ad ogni età e ad ogni esigenza.

Ecco alcune foto dei capi d'abbigliamento in vendita:




























Dettagli di alcuni capi:




I miei scatti fotografici sono stati accompagnati da buona musica fatta dal vivo, un buffet delizioso, modelle bellissime, persone gentili e disponibili, in una boutique affollata da signore eleganti intente a fare acquisti.


Tre splendide modelle che hanno indossato diversi capi nell'arco della serata.


Ceo al sassofono.



Nell'ultima foto ci sono io con il proprietario il signor Fortunato e il Dj Povia.



L'omaggio di benvenuto che ho ricevuto dai proprietari:


Per rimanere aggiornati sulle news di Colorado e naturalmente Pinko, seguite il loro sito http://www.coloradoabbigliamento.it/  oppure la pagina di Facebook: https://www.facebook.com/ColoradoAbbigliamento

Il negozio Colorado si trova a Trezzano s/n, Piazza San Lorenzo 11/13. Numero di telefono: 02 4452079

A presto. Niki

martedì 26 novembre 2013

Nuovo video delle mie creazioni sul mio canale You Tube.

Buongiorno amici miei. Oggi vi mostro il mio nuovo video sul mio canale di You Tube. Buona visione. :)

http://www.youtube.com/watch?v=On1WPRaTyWE


Sono alcune delle mie creazioni del 2012 e del 2013.


Vorrei segnalarvi questo interessante evento all'interno della boutique Colorado a Trezzano s/n (MI) - Piazza San Lorenzo 11,  che si svolgerà dalle 17, il 30 di Novembre. Non sarà solo un semplice evento, ma un Fashion Cocktail con molte sorprese. Non mancate!



A presto. Niki

venerdì 15 novembre 2013

Senza compromessi.

Buongiorno amici miei.

In questo periodo di crisi e dove il periodo delle feste natalizie si avvicina si può notare ancora di più il divario tra i gli unici due stati sociali rimasti: i ricchi e i poveri. In realtà i ricchi si vedono ben poco. Forse si mimetizzano per paura e in certi casi, forse, per vergogna nella massa dei vecchi e dei nuovi poveri. Ci sono così anche i nuovi poveri che cercano di ostentare un benessere che non hanno più, spesso indebitandosi ancora di più. E poi c'è una categoria di persone che è un mix delle due precedenti. Secondo me è proprio proprio da loro che nascono i nuovi trands. Manca il denaro per i vestiti o gli accessori? Impariamo a lavorare a maglia, uncinetto o a cucire. Manca denaro per andare al ristorante e comprare il cibo precotto? Impariamo a cucinare. Anche il riciclo sta creando miracolosi mix di creazioni di ogni genere. Le vacanze sono più brevi e più vicine a casa, la gente ha voglia di ridere e rilassarsi il più possibile ( per non impazzire), ci si ritrova in casa di amici e si cucina insieme, si passa più tempo con la famiglia. Molte famiglie non potendo più mandare i propri figli a mille attività sportive o altro, decide di insegnargli che ci si può divertire anche con i vecchi giochi di società oppure insieme ai figli gioca alla Wii.
Ho sempre pensato che da ogni cosa negativa si può imparare qualche cosa di positivo e costruttivo. Dopo anni di benessere e inerzia, siamo passati all'azione, alla fantasia, al far di nuovo funzionare il nostro cervello che non fosse solo per scegliere il ristorante, la vacanza o l'abito griffato. Naturalmente c'è chi ancora cerca di rimanere disperatamente aggrappato ad un passato che non esiste più e se ne inventa di ogni, anche in modo illegale, pur di non rimboccarsi le maniche.

Tutto questo ragionamento mi porta a pensare che sia proprio questa l'idea che crea nuove tendenze. Cioè si cerca in tutti i settori di sopravvivere in modo dignitoso e di creare un proprio ordine, ognuno con i mezzi che possiede.

Ora i tre trands secondo Niki.



a) Questo è il pullover che ho fatto io. Ho visto che però la moda della maglia sia nelle piccole che nelle grandi firme è ancora molto attuale. Che siano pullover, sciarpe, guanti, cappelli, scaldamuscoli, muffole ecc., che siano fatti a mano o acquistati, la lana è sicuramente molto attuale. Probabilmente perché oltre ad essere caldi sono anche comodi.


b) Una cosa bizzarra che ho notato da tempo e credo che resisterà ancora per molto tempo è il fatto che ciò che alcune cose quando io ero ragazza vissuta negli anni '80 veniva ritenuto da sfigati o eccentrici ora è molto trandy.
 Esempio: gli occhiali. Li portano quasi tutti, anche chi non ne avrebbe bisogno!

Come ad esempio questi:

Foto presa dal WEB

Da Armani, Gucci e molti altri stilisti famosi, alle bancarelle cinesi, tutti vendono con successo questo tipo di occhiali. I colori non sono meno importanti, dal nero al fluo.                                                                           
La stessa cosa vale per l'apparecchio per i denti. Che sia un bambino di nove anni, alla donna di trent'anni, anche l'apparecchio per i denti sembra più che una necessità una moda vera e propria!

c) Si sa che in tempo di crisi e difficoltà noi donne ci concentriamo soprattutto sui nostri capelli ed il trucco.
E qui c'è un' esplosione di contrasti. I capelli o sono perfettamente lisci oppure spettinati, corti o lunghi, il colore è più deciso, nero, biondo platino, rosso, fucsia ( l'influenza degli anni '80 è spesso presente). Il trucco va dai colori sgargianti oppure al nude look. Lo stesso vale per l'abbigliamento. Gli abiti o sono monocromatici oppure un mix di colori spesso dagli abbinamenti molto contrastanti.
I conclusione penso che il trend per questo autunno/inverno 2013 si baserà sulle  forme irregolari degli abiti, dai colori spesso molto forti e contrastanti. Questo vale per l'abbigliamento, i capelli, gli accessori e il trucco, dove il rossetto sarà rigorosamente rosso.

Foto presa dal WEB

Tutti e i trands vogliono dire tre cose: movimento, uscire dai soliti schemi e  personalità.



A presto. Niki





martedì 12 novembre 2013

Prevenendo il grande freddo.

Buona sera, amici miei. In un periodo dove tutto mi sembra che mi stia crollando addosso, ho deciso di fare qualche cosa solo per me. Mi sono fatta due maglioni e sto finendo il terzo. Sarà, perché mancano i soldi, sarà perché ho fatto maglioni, sciarpe e cappelli per mezzo mondo, sarà perché lavorare la maglia mi rilassa e come dicono è  un ottimo antidepressivo, beh, ho deciso di fare qualche cosa per me.
Naturalmente, come spesso mi capita, le cose vanno al rovescio....Fa un caldo pazzesco e ora che mi sto facendo i maglioni bei caldi ho letto su internet, che sarà un inverno caldo! :) Ma fa nulla....io vado avanti lo stesso. ;)
Altre novità di cui vi posso parlare sono due: L' 8 di dicembre farò insieme a mia figlia Sonia il mercatino natalizio a Boca ( provincia di Novara). E l'unico mercatino tra i tanti che ho fatto in passato che è organizzato bene, è vicino a dove abito e dove ho avuto un discreto successo. Così, oltre a provare a vendere qualche cosina, mostrerò a mia figlia cosa significa faticare a guadagnare qualche soldo, impegnandosi a creare qualche cosa di valido.
Inoltre c'è una buona probabilità che nel mese di dicembre, più esattamente il sabato pomeriggio io dia dei corsi della creazione del bijoux con diversi materiali e tecniche, alla Filmarket (www.FILMAKET.it ) di Cavallirio a 5 km da Romagnano Sesia...praticamente a due passi da dove vivo io. Per chi fosse interessato, può contattare me direttamente tramite mail oppure chiamare la Filmarket - 016380993 e parlare con i responsabili e specificare che si tratta del corso sul bijoux.
Il corso di base ha il costo di 15 euro, mentre quello avanzato costa 20 euro. E una bellissima opportunità per poter realizzare un regalo di Natale ai nostri cari o noi stessi senza spendere cifre esagerate, in un clima meraviglioso per qualunque creativa.

Ora torniamo al mio pullover...uno dei tre.;)




Il pullover è in lana al 75% e 25% acrilico. Sono molto soddisfatta per come mi è riuscito e per come sia morbido e caldo. Andarlo a prendere in negozio un pullover simile ( con buona probabilità di trovarlo al 25% di lana e il resto in poliacrilico) , mi sarebbe venuto a costare non meno di 100 € se non di più, ma questo penso che lo sappiate bene anche voi. Io per il materiale ho speso ca. 30 €.

Spero vi piaccia. :)
A presto. Niki

martedì 29 ottobre 2013

Principesse.

Buongiorno amici miei.
Oggi voglio mostrarvi un'altra mia creazione: Una collana.
Questa collana l'ho creata con filo di ottone, perle di fiume e viscosa.


A presto. Niki

martedì 22 ottobre 2013

Rame e resina.

Buongiorno amici miei. Oggi voglio mostrarvi altri orecchini che ho creato in rame e resina, ma di dimensioni diverse.


Dimensioni: circa 6 cm di lunghezza e 2 cm di larghezza.


Dimensioni: lunghezza di 3 cm e larghi 1,5 cm.

A presto. Niki

venerdì 18 ottobre 2013

Sinuosa delicatezza.

Buongiorno amici miei.
Oggi voglio mostrarvi due paia di orecchini che ho creato di recente.


Gli orecchini qui sopra sono in rame martellato e Lapislazzuli.


Gli orecchini qui sopra sono in ottone martellato e lapislazzuli.

La semplicità della lavorazione è compensata dalla forma sinuosa degli orecchini. E superfluo dire che sono molto leggeri, inoltre si abbinano a qualsiasi stagione e abbigliamento.

A presto. Niki

martedì 15 ottobre 2013

Così pura...

Buongiorno amici miei. Oggi voglio mostrarvi un'altra mia creazione. Si tratta di una collana e un braccialetto. Spesso la semplicità per me è sinonimo di delicatezza ed eleganza. Naturalmente è un fatto individuale, di gusti personali.


La collana e il braccialetto sono composti da cotone bianco, filo in argento e perle di fiume. L'effetto di questa parure una volta indossata è fantastico, oltre ad essere molto leggera è di grande affetto.


A presto. Niki





venerdì 11 ottobre 2013

Come Wonder Woman!

Buongiorno amici miei. Prima di presentarvi un'altra mia creazione, vorrei parlarvi di una cosa che mi è capitata ieri sera.
Ieri mia figlia Sonia è andata a casa di una sua amica e verso le sei dovevo andare a prenderla. La giornata era iniziata tranquilla, ho portato i miei figli a scuola, non faceva freddo e il cielo era grigio ma senza pioggia.
Verso le 11 e 30 mio figlio Dennis mi chiama da scuola, perché stava male e allora sono andata a penderlo. Alle 14 mio figlio Stefan è arrivato a casa da scuola.
Verso le 16 e 30 è iniziato a piovere, nulla di che...ma, dopo poco, è iniziato a piovere molto forte, soffiava un vento forte e addirittura sono apparsi i primi fulmini. Da lì a poco si è scatenato l'inferno!
Alle 17 e 30 dovevo andare a prendere mia figlia. Sono uscita di casa e credetemi che non si vedeva nulla. Sono arrivata alla mia macchina ed ero già fradicia. Una volta accesa la macchina e il parabrezza, non riuscivo a vedere niente. Nonostante tutto volevo fare il prima possibile per tornare a casa.
Vicino a casa c'è una rotonda e un sottopasso che si allaga regolarmente e io dovevo passare proprio da lì. Mi credete se vi dico che la mia macchina galleggiava? Sono riuscita con molta fatica e paura a passare il sottopassaggio. Solo dopo ho sentito che dieci minuti dopo che ero passata io, avevano salvato appena in tempo una mamma con una bimba, affinché la macchina non venisse sommersa dall'acqua.
Sono riuscita a prendere mia figlia e ci siamo avviate verso casa, ma a cinquanta metri dal sottopassaggio era tutto allagato e quindi chiuso. I vigili e la protezione civile avevano l'acqua fino alle ginocchia! Ho dovuto fare l'inversione e fare la tangenziale, che manco sapevo dove fosse e dove portasse ( non sono proprio una disinibita al volante... :( ) !!! Ero nel panico totale... Era buio, il tergicristalli non riusciva a tirare via l'acqua e non si vedeva nulla, il  traffico era impazzito e intenso e, come se non bastasse è iniziato a grandinare ! Tutto questo mentre dovevo trovare il modo di tornare a casa... Oltre a tutto questo, i cellulari non funzionavano, ne il mio, ne quello di mia figlia...non c'era rete e quindi non potevo avvisare Stefan e Dennis che erano a casa e chiedergli se avevano notizie di mio marito che doveva tornare dal lavoro da Gallarate ( Lombardia)! Arrivate a Borgomanero, abbiamo dovuto aggirare altre strade allagate e un viaggio che doveva durare dieci minuti, è durato un'ora e mezza!!
Arrivate a casa, non potevo crederci. Credetemi, non ho mai vissuto una cosa del genere in vita mia. E stato terrificante, mi sembrava di vivere in un film  apocalittico. Descriverlo sembra una esagerazione, ma viverlo è davvero pazzesco. Quando ho raccontato a Stefan cosa mi era capitato, mi ha derisa dicendo che una pioggia forte non è cosa così strana e tremenda...poi quando ha visto alcune foto sul web si è reso conto...Mio marito è arrivato a casa tranquillo e anche lui mi ha preso in giro finché non ha visto e sentito anche da altri... si sono spaventati ( dopo) entrambi. Mia figlia è stata in gamba, ma poi le è venuto un forte mal di testa e la nausea.
Questa esperienza non la dimenticherò mai, ma ringrazio dio che è andato tutto bene.


Ora vi faccio vedere un'altra mia creazione che ho portato alla Fiera di Bergamo Creattiva.
Si tratta di orecchini.



Ho voluto fare ancora qualche cosa di nuovo, almeno per me.
Questi orecchini sono in puro rame, dove ho incollato delle stampe vintage molto belle.
Sui primi orecchini, ho applicato delle gocce di perla sintetica, sui secondi orecchini invece ho applicato del pizzo come cornice. Entrambi gli orecchini li ho ricoperti da uno strato sottile di resina trasparente. Nei primi ho inglobato del glitter color argento e negli altri ho inglobato dei cuoricini sintetici.


Qui sotto potete vedere un esempio di quello che è successo ieri sera. Oltre alle bombe d'acqua, la grandine è stata decisamente forte. Io abito in centro e questo è uno dei corsi centrali...



A presto. Niki

martedì 8 ottobre 2013

Antichità - Come creare il verde rame.

Buongiorno amici miei. Oggi voglio mostrarvi una delle mie creazioni inedite che ho portato alla Fiera di Bergamo Creattiva.
Si tratta di un paio di orecchini. In realtà tutto è iniziato come un esperimento, che poi è risultato molto bello e quindi facile da ultimare come creazione.



Era da tempo che volevo ricreare sul rame la sua patina verde rame, ma non riuscivo a trovare una tecnica che non fosse tossica e che fosse fattibile con prodotti il più possibile naturali. Alla fine sono riuscita a trovarla.

Ecco come ho fatto:

Ho tagliato due dischi di rame dallo spessore di 0,4 mm e dal diametro di 4 cm. Ho preso un piatto di plastica e un tovagliolo di carta bello spesso. Ho appoggiato il tovagliolo sul piatto di plastica. Ho versato dell'aceto di vino bianco sul tovagliolo. Ho preso del sale grosso e l'ho versato in abbondanza sopra il tovagliolo imbevuto di aceto, stando attenta a non esagerare con il sale, ma nello stesso tempo di cospargerlo in modo uniforme sul tovagliolo. Ho appoggiato i due dischi di rame sopra il sale.
Dopo circa un'ora si può vedere già la formazione della patina . Io in ogni caso ho aspettato due giorni, da poter così ottenere un colore bello intenso.

N.B.: Durante la prima ora della ossidazione, ho controllato diverse volte i dischi di rame, per essere certa di aver messo la giusta dose di sale. Quando notavo che c'erano macchie troppo grandi di rame non ossidati, aggiungevo un po' di sale fino.

Naturalmente il verde rame che ho ottenuto, dovevo ricoprirlo con qualche cosa, affinché non lasciasse la polverina bluastra sulla pelle. E qui è nato un altro problema: cosa usare? Sul web ci sono diverse tecniche, ma non mi convincevano. Allora ho deciso di usare della resina trasparente e il risultato mi piace moltissimo! Spennellando la resina sulla superficie dei dischi ossidati, ho ottenuto una bella patina trasparente e sottile.

Gli orecchini sembrano un reperto archeologico! ;) Ma nonostante sembrino antichi, sono molto attuali e ho visto che la gente li apprezza molto.

A presto. Niki







lunedì 7 ottobre 2013

Bergamo Creattiva 2013.

Buongiorno a tutti.
Ieri ho partecipato a Bergamo Creattiva come espositrice, con Lara Vella e altre brave autrici e insegnanti del portale http://www.creareinsieme.it/ .
Come ogni Fiera a cui ho partecipato, è stata una bella esperienza, dove oltre a vedere tante belle creazioni e novità, ho imparato qualche cosa di nuovo. Io ho partecipato solo domenica e non vi dico l'afflusso di gente che c'è stato! La fiera di Bergamo è come sempre curata e organizzata molto bene, gli stand presenti erano molto belli e di buon gusto, con tante novità e quell'aria di festa che in questo periodo dell'anno si fa sentire. Nonostante ci fosse moltissima gente, ho notato e sentito da diversi espositori, che si è venduto poco e anche i corsi si sono ridotti. Anche se c'è ancora una parvenza di benessere, è tangibile il fatto che la gente non spende come prima e ristringe il campo ad acquisti strettamente necessari. Molta gente ha comprato solo i materiali che potevano esserle utili per le proprie creazioni, ma nulla più.
Posso ritenermi fortunata, per due motivi: Il primo è quello di aver avuto un'altra volta la conferma che ciò che faccio è inusuale, personale e da vasta scelta. Il secondo motivo è di far parte di un gruppo ( quello di Creare Insieme), dove ci sono autrici professionali e davvero brave.
Insomma, i tempi sono difficili per tutti, ma secondo me non bisogna demordere, ma anzi andare avanti studiando e imparando tecniche nuove, con serietà e tenacia.



Nei prossimi giorni vi mostrerò le mie ultime creazioni.

A presto. Niki

mercoledì 25 settembre 2013

Autunno ricco di novità.

Cari amici, buongiorno.
E molto tempo che non posto nulla sul mio blog e purtroppo, non passo a trovare i vostri, ma devo dire che le ultime settimane sono state davvero frenetiche, per diversi motivi.
Dopo la depressione post vacanza, mi sono trovata in un vortice di situazioni da sbrigare, risolvere, ecc.. Così mi è passata la depressione, ma sono stanca morta. Comunque sia, preferisco essere occupata che rimanere con le mani in mano a rimuginare.. ;)
Ho per voi diverse novità nonostante tutto. Non voglio parlare anch'io della crisi, ma questa situazione economica sta toccando pesantemente la mia famiglia come molte altre e perciò sto molto più attenta a ciò che creo e a quanto creo. Infatti negli ultimi mesi ho creato molto poco, ma è arrivato il momento della Fiera di Bergamo Creattiva ( cliccando su questo link potrete scaricare anche il biglietto ridotto -  http://www.creareinsieme.it/new_fiere.asp?id=106 ) e ho voluto dare una rinfrescata alle mie creazioni creando cose nuove, usando tecniche diverse dal solito.
Le foto di queste creazioni le pubblicherò dopo la Fiera di Bergamo, altrimenti se desiderate , potrete vederle in Fiera. Io sarò presente domenica 6 Ottobre.

Qui sotto avete tutte le info:

Pad. B stand  39 - 41
Calendario Corsi  Natasha Nikicijevic
Domenica 6 Ottobre 
Titolo: Bigiotteria con la tecnica Wire, crochet in filo di rame argentato per realizzare pezzi unici...
con inserimento di pietre dure.

Descrizione tecnica: Due livelli base (materiale incluso) ed avanzato (escluso materiale)
Info:nikicijevic.natasa@libero.it
Inizio orario corsi alle:
10,00 / 12,30 / 15,00 / 17,00
Il costo del corso :
€.
25,00 
Ai partecipanti ai corsi in regalo la tessera o il rinnovo per accedere ai contenuti riservati del portale http://www.creareinsieme.it/


Se desiderate ammirare tecniche e creazioni nuove o partecipare ai corsi, noi di Creare Insieme vi aspettiamo nel padiglione B, stand 39 - 41 dal 3 al 6 Ottobre. E ricordate, io ci sarò il 6 Ottobre, con le mie pietre dure, fili di rame, ottone e argento, con martelli, le pinze, il trapano e naturalmente la mia inseparabile Roxy!!! :)


Foto via Pinterest

A presto. Niki

martedì 6 agosto 2013

Braccialetto con le ali.

Care amiche e amici, buongiorno. Oggi voglio mostrarvi la mia ultima creazione prima di partire per le vacanze.
Si tratta di un braccialetto in stile etnico. Sapete in molti che amo gli indiani d'America e che da loro traggo molta ispirazione per creare.
Il braccialetto è composto dai seguenti materiali:

- Pelle.
- Pasta di Turchese.
- Cavetto ( fantasmino) in acciaio ricoperto da naylon , creato per la bigiotteria e molto resistente al tempo.
- Due piccole ali d'angelo.
- Una perla i Corallo.
- Cotone color beige.
- Moschettone.
- Due pezzi di filo di rame argentato, per i cerchietti.
- Due chiusure piatte per i finali.
- Sei schiaccini.
- Fustellatrice




Con questa mia creazione voglio augurarvi buone vacanze. Noi andiamo dai nostri zii nella Maremma a Marina di Bibbona. Partiremo giovedì, se tutto va bene e torneremo il 18 agosto. Una vacanza veramente insperata e quindi ancor più emozionante! :)

A presto. Niki


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Pin It button on image hover